L'arte del recupero

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Il progetto nasce da una iniziativa di Legambiente, in particolare del dott. Simone Domenico Aspriello e del dott. Francesco Gasparri, del circolo "Il Ragusello" di Pesaro, finalizzata a coinvolgere gli studenti del Liceo Artistico nella campagna di sensibilizzazione della cittadinanza sui problemi dell’inquinamento del mare.

Nel progetto hanno trovato una sintesi la conoscenza delle problematiche di inquinamento ambientale del nostro territorio (in particolare del mare, delle spiagge e, più in generale, dell’ambiente costiero) degli esperti di Legambiente e le competenze artistiche e comunicative degli studenti.

 

Racconto illustrato (composizione di mattonelle dipinte)

Racconto illustrato (composizione di mattonelle dipinte)

 

Il progetto ha beneficiato di un finanziamento da parte di Coop Alleanza 3.0 e dei patrocini del Comune di Pesaro, della Provincia di Pesaro-Urbino e della Regione Marche.

 

Foto di gruppo al termine della giornata di raccolta

 

Il percorso formativo ha previsto la partecipazione delle classi all’iniziativa “Puliamo il Mondo” (che si è svolta a Pesaro il 6 ottobre 2018). Gli studenti hanno raccolto materiale inquinante dall’area floristica 106 (nella spiaggia sotto il Monte Ardizio a Pesaro) per catalogarlo e smaltirlo. Una parte dei rifiuti è stata conservata allo scopo di essere trasformata in opere d’arte.

Quindi gli studenti hanno approfondito aspetti teorici nelle lezioni di due docenti Universitari: la Prof.ssa Antonella Penna, del Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università di Urbino, e il Prof. Mario Tramontana, Docente di Geologia Marina del Dipartimento di Scienze Pure e Applicate presso la Scuola di Geologia.

 

Mostra degli abiti e delle opere

 

Dall’1 al 16 giugno 2019 si è tenuta una mostra dei lavori artistici realizzati dagli studenti in uno spazio pubblico concesso dal Comune di Pesaro presso la Galleria dei Fonditori.

Il progetto ha consentito di raggiungere i seguenti obiettivi educativi e formativi

  1. sensibilizzare gli studenti alle tematiche ambientali attraverso l’esperienza diretta, l’approfondimento teorico e la rielaborazione artistica;
  2. proporre una riflessione sulle abitudini e sugli stili di vita al fine di valutarne gli impatti sull’ambiente;
  3. promuovere un atteggiamento attivo di rispetto dell’ambiente.

Prodotti didattici realizzati dagli studenti

La sezione di Audiovisivi e Multimedia si è occupata di documentare l’esperienza “Puliamo il mondo” attraverso foto che in parte narrano lo svolgimento della giornata di studi e attività e in parte offrono uno sguardo di riflessione sui gesti, sui protagonisti e sul senso dell’iniziativa attraverso i codici della comunicazione artistica.

La sezione di Design della Moda ha disegnato e realizzato abiti sul tema del riciclo della plastica e dei materiali di recupero, impiegando tessuti riciclati. Gli abiti sono stati esposti per tutta la durata della mostra e indossati dalle studentesse nel corso di in una breve sfilata messa in scena nel giorno dell’inaugurazione.

La sezione di Arti Figurative ha illustrato i contenuti del percorso formativo con elaborati grafico-pittorici che denunciano i principali problemi dell’inquinamento ambientale e prospettano soluzioni sostenibili.

Il progetto è stato realizzato nell’a. s. 2018-19.

Studenti e docenti coinvolti:

  • classe 4B (indirizzo Arti Figurative), Prof.sse Anna Maria Benvenuti e Stefania Antonioni
  • classi 3C-Moda, 3D e 4D (indirizzo Design della Moda), Prof.sse Barbara Billi, Maria Massa, Cinzia Paccaroni, Tiziana Paci, Cristina Vecchioni
  • classe 4G (sezione Audiovisivi), Prof.ssa Chiara Francesconi

 

Docente coordinatore: Rossella Chiodini

 

Clicca sui collegamenti che seguono per vedere i lavori realizzati e le riprese dell'evento

 

Allegati

Contatti

Contatore visite